Featured

Cassazione Penale: inviare messaggi offensivi e minacciosi all’ex integra il reato di molestie

Art. 660 codice penale - Molestia o disturbo alle persone - messaggi SMS o Whatsapp
Corte Europea Diritti dell'Uomo ha stabilito che il gestore di un sito-blog non puo' essere considerato responsabile dei commenti offensivi pubblicati da terzi

L’invio di messaggi offensivi e minacciosi sul telefono dell’ex integra il reato di molestie ex art. 660 c.p.

Cassazione penale, sez. I, sentenza 18/04/2018 n° 17442

MOLESTIE via messaggi SMS o Whatsapp smartphoneLo ha stabilito recentemente la 1a sezione penale della Suprema Corte di Cassazione dopo aver accertato il conseguente turbamento della tranquillità della persona offesa dovuto a numerosi messaggi telefonici SMS/Wahtsapp a contenuto offensivo e minaccioso; fatto confermato dalla documentazione acquisita, riproducente il contenuto dei messaggi e attestante l’orario notturno degli stessi.

La sentenza, , ha appunto  “dato atto del turbamento patito dalla persona offesa per il carattere ambiguo delle comunicazioni dell’imputato, ma ha anche evidenziato che quelle comunicazioni avevano interferito “sgradevolmente nella sfera privata della persona offesa, comprensibilmente privata della possibilità di vivere una quotidianità serena, attesa l’invadenza e l’intromissione continua da parte dell’ex coniuge”, “pur in assenza di alcun pericolo per l’ordine pubblico”.

Secondo la sentenza 17742, “dalla esposizione dei fatti compiuta dalla sentenza impugnata emerge coerenza piena tra il contenuto dei messaggi, gravemente offensivi, e la reazione di turbamento provata dalla persona offesa: la consapevolezza e volontà dell’imputato di recare disturbo non è provata dalla reazione soggettiva della persona offesa, bensì dalla condotta stessa posta in essere, dalle caratteristiche che chiaramente rivelano una volontà finalizzata a creare disturbo al destinatario dei messaggi.

 

Cassazione Penale: inviare messaggi offensivi e minacciosi all’ex integra il reato di molestie
Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

To Top

Powered by themekiller.com anime4online.com animextoon.com apk4phone.com tengag.com moviekillers.com